Con le proprie lezioni, che impartisce in molti modi e occasioni, Il Maestro Giardiniere diffonde la conoscenza delle origini e delle caratteristiche di fiori, erbe, frutti e piante e delle tecniche per la loro coltivazione, argomenti che espone con una verve tutta sua e di cui è un esperto professionista della divulgazione poiché ha cominciato a praticare il mestiere del botanico quando era ancora in erba

Carlo Pagani ha iniziato a coltivare rose a sette anni, “rubando” talee dal giardino delle vicine di casa, e coltivando la propria curiosità infantile è diventato un pioniere del collezionismo di rose e frutti antichi e un imprenditore di settore specializzato nella costruzione di giardini, che in 40 anni di attività nella conduzione del proprio vivaio ha realizzato in tutta Italia e all’estero.

 

Autore di moltissimi libri e articoli e conduttore di varie trasmissioni televisive, Carlo Pagani è un educatore alla bellezza: ammira con stupore ogni bocciolo, foglia e frutto e cura con passione ogni pianta, da cui apprende molti insegnamenti che raccoglie e, a propria volta, espone. Un autorevole cultore della materia e un docente che, rinomato con il nome d’arte “Il Maestro Giardiniere”, avvicina volentieri e con simpatia il pubblico tenendo conferenze nelle sedi di associazioni ambientaliste e culturali, in particolare nei Garden Club, e nei programmi di eventi di mostre e fiere del settore, come MONFERRATO GREEN FARM, a cui partecipa nella giornata inaugurale, venerdì 3 aprile, proponendo i temi:

IL GIARDINO SELVAGGIO – Un giardinaggio indomito, “fuorilegge” e autenticamente affascinante nato nell’Inghilterra vittoriana e di grande attualità. Da William Robinson a Gilles Clement, è un tema condiviso da tutti i grandi del giardinaggio, una parte fondamentale nella formazione di un giardiniere.

I FRUTTI MINORI E LE BACCHE – Nuova fonte energetica per la nostra alimentazione. Rassegna di 100 piante fruttifere e da bacca tra specie e varietà coltivabili in giardino e nel frutteto famigliare.

Condividi