Come tante manifestazioni in questo periodo in Italia e in tutto il mondo, anche MONFERRATO GREEN FARM è stata procrastinata… e per riorganizzare il suo programma di esposizioni ed eventi rimandata all’autunno. Nelle date in cui ne era previsto lo svolgimento, le giornate dal 3 al 5 aprile, il suo staff coinvolge promotori e pubblico della fiera nella partecipazione “a distanza” alle iniziative “virtuali” del 2020 / ANNO INTERNAZIONALE DELLA SALUTE DELLE PIANTE.

La fiera del verde e dell’agricoltura radunerà al Polo Fieristico Riccardo Coppo di Casale Monferrato imprenditori, manager e addetti nel settore economico primario, esperti di agronomia, botanica e scienze naturali, produttori di specialità agroalimentari ed eno-gastronomiche, relatori a convegni, conferenze e seminari e conduttori di corsi pratici e laboratori ludo-didattici insieme da un vasto pubblico di professionisti in vari campi delle attività agricole e della cura del verde, di dilettanti dell’agricoltura e del giardinaggio, di curiosi attratti dal fascino della natura e di appassionati ecologisti… moltissime persone di ogni età provenienti da tante località della provincia di Alessandria, del Piemonte e di tutte le regioni italiane.

Perciò alle prime avvisaglie dell’emergenza sanitaria lo svolgimento della manifestazione è stato procrastinato all’autunno. La sua riorganizzazione è molto impegnativa e la situazione attuale impone di agire con responsabilità, continuare a lavorare nonostante le difficoltà e operando con ogni cautela e attenzione possibili, anche la premura ad evitare di “intasare” caselle e-mail e social-media con informazioni incerte, approssimative e inutili e con messaggi e post futili… e invece sfruttare al meglio le potenzialità dei canali di comunicazione telematica.

 

Nella giornata di venerdì 13 marzo il team MONFERRATO GREEN FARM aderisce a e sostiene e promuove l’iniziativa #litaliachiamò – www.litaliachiamo2020.it

 

Nelle giornate dal 3 al 5 aprile, cioè nelle date in cui da oltre un anno era fissato lo svolgimento della fiera del verde e dell’agricoltura, alcune attività attinenti al suo peculiare programma di esposizioni ed eventi verranno realizzate con coinvolgimento “a distanza” dei partecipanti .

Focalizzando l’attenzione alle tradizioni da un lato e dall’altro alle innovazioni, le molteplici attività svolte nella cornice della manifestazione tematica convergono nella presentazione di prodotti, strumenti e metodi di coltivazione incentivanti la tutela ambientale e la prosperità dei territori rurali nella prospettiva dello sviluppo socio-economico sostenibile a cui mira il perseguimento dei GLOBAL GOALS, ovvero degli obiettivi dell’Agenda internazionale 2030.

Con tale orientamento, MONFERRATO GREEN FARM attualizza la “classica” fiera agricola territoriale, di cui rinnova i contenuti e la forma delineando un peculiare percorso esplorativo nel variopinto “mondo verde” e nella policromatica green-economy che esordisce a Casale Monferrato, un epicentro del distretto agricolo alessandrino, nel “calendario” del 2020 / ANNO INTERNAZIONALE DELLA SALUTE DELLE PIANTE.

Il programma di esposizioni ed eventi è pianificato dai coordinatori della fiera in collaborazione con i protagonisti di MONFERRATO GREEN FARM, che sono i suoi promotori, espositori e partecipanti: aziende agricole e imprese artigiane, industriali e commerciali, esperti e appassionati di agricoltura e giardinaggio, professionisti della cura del verde già “maturi” e ancora “in erba”…

Come indicato nel programma di aprile, nella prima giornata sono previsti l’inaugurazione della mostra dei progetti presentati al concorso IDEA VERDE, a cui venerdì 3 erano attesi gli alunni di tante, una ventina!, di scuole della provincia di Alessandria, e la lectio magistralis del Maestro Giardiniere Carlo Pagani rivolta agli studenti del corso di giardinaggio del centro di formazione professionale ForAl e per operatori turistici e geometri dell’ITS Leardi di Casale Monferrato e degli Istituti Agrari Luparia di Rosignano Monferrato e Pollini di Mortara, dai propri docenti coinvolti a partecipare alla fiera del verde e dell’agricoltura proprio per l’occasione “speciale” di svolgere attività di alternanza scuola-lavoro nell’ambito dell’evento local-global.

In particolare, gli studenti dell’ITAS Luparia di Rosignano Monferrato erano stati coinvolti fin dal settembre scorso alla raccolta delle mele del frutteto didattico per la produzione di un succo di frutta presentato nell’ambito del programma di esposizioni ed eventi della manifestazione e allo stand MONFERRATO GREEN FARM alla Mostra Regionale “San Giuseppe” di Casale Monferrato, che come da tradizione doveva tenersi a marzo e probabilmente si svolgerà invece dal 17 al 26 aprile prossimi.

A riconoscimento del contributo degli studenti nell’organizzazione della fiera del verde e dell’agricoltura, il team di coordinatori della manifestazione ha messo in produzione la matita “segno di MONFERRATO GREEN FARM”, un gadget fabbricato in collaborazione con STABILO come oggetto emblematico dell’iniziativa pianificata e svolta all’insegna dell’ANNO INTERNAZIONALE DELLA SALUTE DELLE PIANTE, e per informarli su contenuti e forma del programma di esposizioni ed eventi ha progettato una “lezione propedeutica” ispirata alle esperienze e alla metodologia didattica delle storiche cattedre ambulanti di agricoltura.

 

Iniziative divulgative dell’ANNO INTERNAZIONALE DELLA SALUTE DELLE PIANTE e attività di alternanza scuola-lavoro pianificate in svolgimento durante la manifestazione nelle date della primavera 2020 potranno venire attuate “a distanza”, tramite la condivisione delle informazioni pubblicate online e con comunicazioni e interazioni sui social-media.

 

 

Condividi